La curcuma: proprietà ed uso

Curcuma: proprietà ed uso

La curcuma è una spezia dal colore giallo-arancio e dall’aroma penetrante, molto utilizzata nella cucina indiana. Si ricava dalla polverizzazione del un fusto carnoso simile a una radice,  della curcuma longa, pianta tropicale indiana appartenente alla stessa famiglia delle Zingiberacee, la stessa dello zenzero.

La curcuma viene usata da moltissimi anni nella medicina tradizionale cinese ed ayurveda come rimedio per riequilibrare molti meridiani di stomaco, milza, fegato ed è ottimo anche per curare disturbi femminili. Inoltre, secondo la medicina ayurveda questa spezia è usata come rimedio detox soprattutto sul fegato, in quanto permette eliminazione di scorie e tossine.

In Occidente, nell’alimentazione sana e naturale, trova largo impiego in cucina, e come integratore per le sue numerose proprietà benefiche per Salute, perché contiene Sali minerali, ferro, potassio e antiossidanti.

In questi ultimi anni, la curcuma è stata oggetto di numerosi studi scientifici che non solo hanno confermato le proprietà individuate dalle antiche medicine, ma ne hanno anche scoperte di nuove.

Negli ultimi anni , l’attenzione è stata rivolta soprattutto allo studio di un antiossidante presente nel fusto di questa pianta e cioè alla curcumina, responsabile di tutte le azioni benefiche sopracitate.

Proprietà. In sintesi potremmo definire la curcuma come un “superfood” proprio per le tante ed importanti azioni positive sopracitate che svolge per la Salute, tra cui

  1. Antinfiammatoria utile per constrastare dolori articolari 
  2. Antiossidante, constrasta radicali liberi responsabili di numerose patologie, prevenzione forme tumorali
  3. Immunostimolante, rinforza sistema immunitario

L’impiego della curcuma è utile per contrastare:

  • Diabete, in particolare insulino-resistenza legata a malattie cardiovascolari, sovrappeso, sindrome metabolica;
  • Malattie infiammatorie croniche gastro-intestinali,proteggendo mucosa gastrica ed avere azione anti-infiammatoria ;
  • Curare cistiti e candidosi con azione antibatterica ed alleviare sintomi
  • Depressione: la curcuminaaumenta i livelli di serotonina dopamina, due neurotrasmettitori coinvolti nella regolazione dell’umore. Uno studio ha osservato che l’assunzione di 1g al giorno di questo principio attivo allevia la depressione in modo apprezzabile.
  • Morbo di Alzheimer: la curcumasembra ostacolare la proteina beta amiloide (A-beta), implicata nella progressiva degenerazione delle cellule cerebrali che caratterizza questa forma di demenza.
  • Cicatrizzante, quindi può curare piccole ferite, punture di insetto

Integratore. Negli ultimi anni l’uso anche di integratori è stato ampiamente commercializzato, idealizzando questa spezia anche come miracolosa e dimagrante, ma attenzione! Come dico sempre tutto e con buon senso. C’è da sapere che per una migliore efficacia spesso viene aggiunto negli integratori il pepe nero, l’uso di quantità eccessive e non controllata, può portare ad avere effetti indesiderati quali ad esempio,irritazione della mucosa intestinale, per questo motivo consiglio di utilizzare integratori di curcuma con moderazione al fine di evitare disturbi gastro-intestinali e comunque sempre sotto consiglio dello specialista .

Usi in cucina. Insieme allo zenzero, al peperoncino e alla cannella, la curcuma è una delle spezie più utilizzate in cucina per arricchire alimentazione quotidiana e donare alle ricette un tocco di gusto delicato.

Ecco alcune idee:

  • Aggiungere pizzico di curcuma nelle zuppe di cereali e legumi misti, cereali e legumi sono un connubio perfetto di piatto equilibrato e la cucrcuma dona un gusto delicato aggiungendo qualità nutrizionale
  • Condire il risotto,al posto dello zafferano,si potrebbe aggiungere curcuma creando un risotto dal colore giallo-arancio ed aggiungere pepe e/o prezzemolo
  • Aggiungere manciatina di curcuma in una bella caponata di verdure miste, questa spezia ne esalterà il sapore
  • Per preparare una tisana, utile soprattutto per constrastare sintomi del raffreddore. La mia ricetta: mezzo litro di acqua da fare bollire, aggiungere 1 cucchiaino di curcuma, poi aggiungere foglie di salvia e/o rosmarino, fettina di limone, lasciare in infusione qualche minuto al fine di aromatizzare la tisana e concludere con 1 cucchiaino di miele
  • Aggiungere pizzico di curcuma ai frullati di frutta di stagione , creando così una bevande dissetante e ricca di proprietà antiossidanti
  • Preparare squisiti biscottini fatti in casa ,aggiungendo un po’ di questa spezia

 

 

Lascia un commento